Economia

Form di ricerca

La newsletter quotidiana sul commento dei mercati è stata sostituita, a partire dal 25/05/2016,  con le due newsletter settimanali che potete trovare nelle nuove sezioni “TRA MERCATI & FINANZA” e “TRA FISCALITÀ & FINANZA”

Immobili

I prezzi delle abitazioni, depurati dall’inflazione, negli Stati Uniti - non conosciamo statistiche così lunghe sull'Italia - mostrano un andamento interessante: prima una volatilità elevata – dal 1890 al 1920; poi una caduta – dal 1920 al 1945 – perché le nuove tecniche di costruzione avevano abbattuto i costi di produzione; quindi una

Le escursioni delle materie prime

Per cento anni – fino al 2002 – le materie prime (agricole e minerali) non hanno fatto altro che – come tendenza - cadere di prezzo (in moneta costante). Ossia, la produttività decrescente delle terre, delle miniere e dei pozzi di petrolio è stata più che compensata dal progresso tecnologico.

Meno tasse stessa spesa - II

Il presidente del consiglio Matteo Renzi ha dichiarato che, mantenendosi entro il tre per cento di deficit PIL, si possono tagliare le imposte per una trentina di miliardi, mentre la spesa sospettiamo suo che resti invariata. Ossia, meno tasse e stessa spesa. Fra le imposte da tagliare o da ridurre, vi sono quelle sulla prima casa.

Riecco il petrolio

L'accordo con l'Iran sullo sviluppo del suo nucleare ha come contropartita la caduta delle sanzioni, fra cui quelle sul petrolio. L'Iran potrà vendere di nuovo petrolio all'Occidente, mentre le imprese occidentali potranno tornare a investire in questo paese.

Andreottakis e Ponzio Pilato

Il Parlamento è assediato dalle proteste in piazza Syntagma, con i deputati di Syriza che sono sotto pressione, intanto che Varoufakis, che sembrava Cincinnato, è tornato, dopo pochi giorni, dalle dimissioni alla ribalta come oppositore, mentre Tsipras perora la causa del voto a favore dell'ultimo accordo, accordo che, sostiene, dopo un

Poi vedere cammello / II

L'accordo siglato l'altro ieri a Bruxelles fra il Governo greco e i vertici dell'Euro zona prevede – come abbiamo argomentato ieri - che vi sia un'accelerazione delle riforme in campo pensionistico e nel campo delle imposte indirette, cui segue una riapertura dei finanziamenti vecchi – ossia quelli che coprono le scadenze maturate - e n

Poi vedere cammello ...

L'accordo siglato ieri a Bruxelles fra il Governo greco e i vertici dell'Euro zona prevede che vi sia un'accelerazione delle riforme in campo pensionistico e nel campo delle imposte indirette, cui segue una riapertura dei finanziamenti vecchi – ossia quelli che coprono le scadenze maturate - e nuovi – quelli che sono sorti per l'aggrava

Pagine