Le azioni dell'Euro-zona

Form di ricerca

Le azioni dell'Euro-zona

Da qualche tempo gli utili dell'Euro-zona attesi dell'ultimo periodo sono maggiori degli utili attesi del periodo appena precedente. Più precisamente, da novembre dello scorso anno gli utili delle imprese dell'Euro-zona rivisti al rialzo sono maggiori degli utili rivisti al ribasso (primo grafico). Relativamente agli Stati Uniti gli andamenti relativi degli utili dell'Euro-zona sono al minimo storico. Nel periodo 1997-2001 gli utili del Vecchio Contenente erano andati molto meglio di quelli del Nuovo Mondo, e poi di nuovo meglio nel periodo 2005-2008.

Nel periodo 2009-2014 sono, invece, andati molto peggio (secondo grafico). E sono andati talmente peggio da aver perso tutto il miglior andamento del periodo 1997-2001 e 2005-2008. Abbiamo insomma un miglioramento delle prospettive – gli utili europei sono rivisti al rialzo -, mentre siamo ad un minimo relativo – gli utili europei non sono mai stati così bassi rispetto a quelli statunitensi. Ciò che significa poco, se il livello dei prezzi rispetto agli utili nell'Euro-zona fosse molto alto. Detto in modo diverso, se ci si aspetta che gli utili saliranno più del previsto, ma i prezzi sono già alti, allora le migliori previsioni non faranno altro che “confermare” i prezzi, ma non è detto che li “spingeranno” in alto.

Ecco allora che dobbiamo osservare il rapporto fra i prezzi e il patrimonio ed il rapporto fra i prezzi e gli utili. Per evitare di osservare il contingente, i prezzi sono messi in relazione alla media degli ultimi dieci anni degli utili. I prezzi nell'Euro-zona sono inferiori a quelli storici solo nei Paesi detti “periferici”, nel caso del loro rapporto con il patrimonio netto. I prezzi sono, invece, inferiori alla media degli utili decennali nell'Euro-zona del 29%, mentre sono superiori del 17% alla media degli utili decennali negli Stati Uniti (terzo grafico). Attenzione, i numeri mostrati non vanno presi al loro “valore facciale”. I prezzi rispetto al patrimonio e agli utili sono molto bassi per esempio in Italia, ma in passato essi erano “troppo alti”, per effetto di un andamento fin troppo dinamico delle quotazioni di alcuni settori.

Premesse tutte le cautele, nel complesso osserviamo uno spazio per le azioni dell'Euro-zona.

I numeri sono tratti da:

http://www.centroeinaudi.it/lettera-economica/articoli-lettera-economica/asset-allocation/4141-la-revisione-degli-utili.html

http://www.centroeinaudi.it/lettera-economica/articoli-lettera-economica/asset-allocation/4152-i-diversi-pe-nell-era-del-qe.html

rating: 
5

Average: 5 (1 vote)