Le ragioni della prudenza

Form di ricerca

Le ragioni della prudenza

Si hanno le politiche monetarie ultra-espansive. I tassi praticati sono nulli, e si hanno gli acquisti di obbligazioni. Questo accadeva negli Stati Uniti, Nell'Euro-zona, in Giappone, ed anche in altri paesi. Negli Stati Uniti i tassi sono stati rialzati di poco a dicembre, mentre gli acquisti di obbligazioni sono terminati nel 2014. Si immagina che prima o poi con la ripresa accadrà lo stesso negli altri paesi. Fin qui tutto bene, il racconto suona “innocente”, ma guardiamo meglio.

Quando la ripresa economica diventa maggiore di quanto possa far fronte la capacità produttiva (impianti e manodopera) esistente, allora la politica monetaria – per fermare l'inflazione che si potrebbe formare - si stringe: i tassi sono rialzati. Fin qui siamo nel mondo dell'ovvio. Una sorta di mini modello macro-economico. Ma che cosa accade se la politica monetaria era stata in precedenza espansa molto? Ossia, complichiamo il modello semplice tutto centrato sull'economia detta “reale” con lo stock di ricchezza.

L'espansione monetaria porta i “premi per il rischio” - i sovra rendimenti delle attività diverse dai BOT per semplificare - al livello minimo. Ossia, i rendimenti delle obbligazioni dei Tesori si schiacciano, e poi si schiacciano quelli delle obbligazioni private, e, infine, i prezzi delle azioni salgono. In breve, man mano che le attività meno rischiose rendono poco, si passa a quelle più rischiose. L'acquisto di obbligazioni da parte della banca centrale crea liquidità nei mercati, e la liquidità è impiegata nell'acquisto di attività più rischiose.

Si hanno quindi le varie classi di attività con prezzi (più o meno) alti man mano che si avvicina la stretta monetaria. Si ha così un bivio a-simmetrico. I prezzi sono alti e quindi non possono salire ancora, mentre si alza il rendimento dei titoli che stanno alla base di tutti gli altri – i titoli del Tesoro. Siamo ancora distanti dal bivio asimmetrico, ma questo non implica che esso non sia lo stesso all'orizzonte.

Nel commento abbiamo ripreso e semplificato il ragionamento di un famoso gestore di hedge fund, che trovate qui: https://next.ft.com/content/b41813dc-c028-11e5-846f-79b0e3d20eaf 

rating: 
0

No votes yet